Ci piace raccontare e far vedere anche qualche curiosità sui mosaici, oggi vi mostreremo alcune foto fatte durante la produzione che, si avvale tutt’oggi di un intenso lavoro manuale.
Visti gli elevati costi della mano d’opera nel nostro paese, sempre più spesso, questa tipologia di prodotto viene prodotta all’estero in paesi anche molto lontani: la Tunisia, l’Egitto, la Turchia, l’India e la cina sonno oggi giorno fra i più grandi produttori di mosaici.

Tesserine per mosaici in marmo
Tessere per mosaico in travertino prima dell’assemblaggio

Le tessere di marmo o pietra vengono tagliate nella misura necessaria per la realizzazione del mosaico, queste possono avere forme e dimensioni di molti tipi: quadrate, rettangolari, romboidali, etc.
Una volta tagliate vengono messe ad asciugare prima di essere incollate su di una rete sintetica, in modo da poterle fornire pronte per la posa, almeno che non siano richieste lavorazioni particolari, quali l’anticatura (burattatura), la levigatura o lucidatura.

Foto by www.lorenzopolvanifotografie.com
Foto by www.lorenzopolvanifotografie.com

Per le composizioni più comuni, quelle che solitamente si trovano in commercio, per facilitare l’assemblaggio sulla rete vengono utilizzate dei modelli dove alloggiare le tessere in modo che anche le spaziature siano omogenee.

Messa su rete del mosaico
Montaggio tessere mosaico con modelli in gomma
Cina: assemblaggio del mosaico
Cina: assemblaggio manuale del mosaico
Produzione di mosaico in pietra a composizione
Produzione di mosaico in pietra a composizione

Una volta pre-assemblato sulle formelle, viene incollata sul retro delle tessere in pietra la rete e fatta asciugare prima dell’imballaggio finale.

La rete viene incollata ai mosaici
La rete plastica viene incollata ai mosaici
I mosaici vengono lasciati ad asciugare
I mosaici vengono lasciati ad asciugare

 Una volta imballato in scatole, il mosaico è pronto a lasciare lo stabilimento di produzione fino ad arrivare nei cantiere o nelle case dove verrà utilizzato.

Si ringrazia: Lorenzo Polvani Fotografie per le foto di questo post.